Pubblicato da: Dr Pi | 20 aprile 2007

– NUOVO TRAGUARDO DELLA SCIENZA: DENTI CREATI IN LABORATORIO

La notizia arriva dagli USA ma è il frutto della ricerca di alcuni scienziati giapponesi.
Per poter ritrovare un sorriso smagliante non saranno più necessarie fastidiose dentiere o dolorosi impianti. Tra non molto potremo riavere i denti persi semplicemente… su ordinazione. E’ quanto emerge da uno studio presentato a New Orleans da un gruppo di ricercatori dell’Università delle Scienza di Tokyo, durante il 58 Congresso dell’Associazione Internazionale per le Ricerche Odontoiatriche.
Gli scienziati giapponesi, esperti in ingegneria dei tessuti, sono infatti riusciti a ricreare in laboratorio da cellule primitive i denti di alcuni maialini utilizzando la tecnica della coltura cellulare.

Il gruppo di studio ha prelevato a maialini di sei mesi alcune cellule della gemma dentaria, il piccolo germoglio da cui ha origine il dente. Le cellule sono state successivamente iniettate in una struttura di collagene e sono state trapiantate nella cavità addominale di alcune cavie.
Dopo quattro settimane gli scienziati hanno osservato che le cellule riuscivano a produrre tessuti simili a quello dello smalto. Ma non solo. Come riportato sulla rivista Nature Methods, dopo trenta settimane gli scienziati hanno osservato che le cellule avevano prodotto dei piccoli denti, costituiti da tutte le componenti cellulari di cui sono fatti i denti normali.

“Abbiamo osservato – spiega Takashi Tsuji dell’Università della Scienza di Tokyo – che la struttura era cresciuta e si era differenziata negli elementi che normalmente compongono i denti: smalto, dentina, polpa gengivale, legamenti parodontali, vasi sanguigni. Questi elementi erano disposti in maniera esatta, come in un dente naturale. In seguito sono stati trapiantati in cavie e questi denti sono cresciuti e si sono sviluppati in modo normale.”

Questa scoperta dei ricercatori giapponesi apre nuove frontiere per le future terapie di odontoiatria. Un adulto sopra i 50 anni ha perso in media dodici denti inclusi quelli del giudizio e le ricostruzioni di denti artificiali non danno ad oggi risultati pienamente soddisfacenti: gli impianti al titanio, ad esempio, possono causare il riassorbimento dell’osso e infiammazioni locali in caso di infezioni.
Il nuovo traguardo raggiunto dai ricercatori giapponesi permette di ipotizzare che entro pochi anni anche noi umani potremo avere denti nuovi creati in laboratorio, del tutto uguali per forma e grandezza a quelli naturali.

Paola Grossetti

da: La voce d’Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: