Pubblicato da: Dr Kappa | 3 maggio 2007

– PERDITA DI UN IMPIANTO : CHE FARE?

implan2.jpgLe percentuali di sopravvivenza degli impianti sono molto elevate e si aggirano intorno al 97-98 % se si considerano sia mandibola sia mascellare superiore.
Nonostante ciò, vi è la possibilità che UN IMPIANTO NON SI OSTEOINTEGRI, cioè che il dispositivo in titanio non subisca quel processo per il quale nuovo osso si formi attorno alla sua superficie, oppure che venga perso il sostegno a causa di una peri-implantite.

In questi casi succede che l’impianto non aderisce all’osso e può venire semplicemente rimosso con forza quasi nulla.

COSA FARE SE UN IMPIANTO NON SI è OSTEOINTEGRATO?
Se vi è disponibilità di sufficiente superficie ossea si inserisce (anche contestualmente alla rimozione di quello vecchio se non ci sono segni di infiammazione) un impianto più lungo e/o più largo.
Se sono stati inseriti impianti multipli il clinico vi dirà se è possibile procedere alla sovrastruttura protesica anche senza la presenza di quel determinato impianto; ciò dipende, oltre che dal numero di impianti inseriti, anche dall’importanza strategica che aveva quel determinato impianto nell’economia della futura protesi.

Annunci

Responses

  1. ho scoperto di avere una diffusa demineralizzazione del bordo libero dei mascellari da componente reattiva cronica in cui si associa uno scollamento periodontico dei residui elementi dentari.COME POSSO RISOLVERE QUESTO PROBLEMA? rispondetemi vi prego grazie.

  2. ho fatto un impianto di 5 perni da circa 2 anni. Dopo quanto tempo posso essere sicuro che l’impianto non possa avere il rigetto?. Grazie Vittorio

  3. il titanio è praticamente totalmente biocompatibile e non ci sono fenomeni di rigetto. Può esserci una mancata osteointegrazione, il che si nota nel giro delle prime settimane/mesi.
    Altra causa di insuccesso può essere la perimplantite, o una mucosite non trattate che evolve in perimplantite, patologia che porta ad una perdita progressiva di tessuto di supporto.
    L’entità di osteointegrazione dei suoi impianti è valutabile anche per mezzo di semplici radiografie.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: