Pubblicato da: Dr Pi | 9 maggio 2007

– LE GHIANDOLE SALIVARI

ghiandole-salivari.jpg

 Le GHIANDOLE SALIVARI sono deputate alla produzione e secrezione di un fluido che riveste estrema importanza: la saliva. A seconda delle loro dimensioni, possiamo distinguerle in ghiandole salivari minori e maggiori.

Le ghiandole salivari maggiori, sono voluminosi organi, connessi alla cavità orale attraverso condotti escretori piuttosto ampi.
Possiamo distinguerne 3, pari e simmetriche:

  • La parotide, è la ghiandola salivare più grossa ed è situata in uno spazio al davanti e al di sotto del padiglione auricolare. Il suo dotto escretore (dotto di Stenone) sbocca nella cavità orale a livello del II molare superiore.
  • La sottomandibolare, si trova subito al di sotto del corpo della mandibola e il suo dotto escretore (dotto di Wharton) sbocca a lato del frenulo linguale in prossimità della superficie linguale (interna) degli incisivi inferiori.
  • La sottolinguale, si trova subito al di sotto del pavimento orale, sotto la lingua; il suo dotto escretore (dotto di Bartolino) sbocca direttamente o nelle vicinanze dell dotto di Wharton.

Le ghiandole salivari minori, di piccola dimensione, sono diffuse in quasi tutto il cavo orale e si aprono in esso attraverso numerosi e piccoli condotti. Si trovano accolte nello spessore della mucosa della guancia (g.geniene), della superficie interne delle labbra (g.labiali), del palato (g.palatine) e della lingua (g.linguali). 

In corrispondenza dello sbocco delle ghiandole salivari maggiori (sulla superficie vestibolare dei molari superiori e sulla superficie linguale degli incisivi inferiori) vi è maggior tendenza alla deposizione di tartaro. Per tale motivo è bene prestare maggiore attenzione alla pulizia di queste aree.

Annunci

Responses

  1. buona sera avrei una domanda………..e possibbile effettuarla qui?

  2. Salve Mary
    certo che si…….è la sezione corretta

  3. durante le ore notturne, mentre dormo il cavo orale diventa secco e privo di saliva, tanto che la lingua resta attaccata al palato. A volte mi sveglio perchè non riesco a respirare; dopo aver bevuto,la saliva riprende ad inumidire la bocca. A cosa è dovuto? cosa mi consiglia’ Grazie

  4. Salve Aldo,
    tale situazione può ricondursi a svariate motivazioni difficlmante valutabili senza un opoortuna visita.
    Ad ogni modo tra queste una fra tutte può ricondursi all’assunzione di farmaci che inducono tale secchezza della bocca.
    Il mio consiglio è di recarsi dal suo dentista di fiducia per valuatre al meglio la problematica con opportune indagini radiografiche e cliniche.
    Saluti

  5. lA GUANCIA SINISTRA SI E’INGIGANTITAIN MEZZA GIORNATA.. CREDEVO FOSSERO I DENTI, MA NON AVEVO MAL DI DENTI.. IL DOTT. AL TELEF PER LA DESCRIZIONE FATTA , MENTRE DAPPRIMA MI HA DATO UN ANTIFIAMMATORIO , QUANDO HA SAPUTO CHE IL GIORNO DOPO AVEVO LA FEBBRE MI HA PRESCRITTO UN ANTIBIOTICO..
    NE HO PRESI UNA IERI E UNA STAMATTINA..
    DATO CHE VOLEVO UNA VISITAS STASERA DAL MEDICO MA DATO I PROSSIMI GIORNI DI FESTA NON FA’ AMBULATORIO.. CHIEDO
    HO LETTO CHE QUESTI RIGONFIAMENTI ALLE GHIANDOLE SONO DOVUTE SPESSO A RITENZIONE IDRICA..
    VORREI SAPERE QUALI RIMEDI IMMEDIATI. E CONOSCERE L’ITER CHE PORTA LA RITENZIONE A MANIFESTARSI IN QUESTO MODO.
    rINGRAZIO ANTRCIPATAMENTE

  6. Salve Mariel
    purtroppo senza un opportuna visita clinica e il consulto di specialisti non sono in grado di rispondere alla sua domanada.
    Saluti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: